fbpx
Castello Papadopoli-Giol
By admin

Castello Papadopoli-Giol

Da più di un anno ho le foto di questo splendore nella galleria, eppure non sono mai riuscita a trovare le parole adatte per descriverlo e poi ho capito che non le avrei mai trovate, perché non bastano. Pertanto, felicemente vinta, vi rinuncio in partenza e vi invito ad andarci almeno una volta nella vita. Va visto. Vanta una storia tanto lunga quanto ricca (dal XII secolo) e si legò molto anche alla Serenissima. Consigliamo visita guidata completa. La nostra guida fu un giovanotto davvero bravissimo: esperto, entusiasta e perfettamente in grado di far interagire con lui i visitatori e di farli sentire importanti e accolti. Il castello è anche favolosa location per matrimoni.

Nell’enorme giardino ricco di testimonianze storiche, passeggiate e alberi secolari è possibile girare a piedi oppure in bicicletta (le biciclette le offre il castello). Il lago (sì, nel parco c’è pure un lago!) si può esplorare con barche a remi che la struttura mette gratuitamente a disposizione. Ora l’aneddoto personale: mia moglie voleva andare sul lago e abbiamo preso una barca; un alto signore, dai modi eleganti e gentili e una bellissima, dolce signora ci hanno aiutate a salire in barca, raccomandandoci di goderci la gita senza andare nelle zone con ninfee (zone protette per riproduzione specie).

Abbiamo terminato la navigazione senza imprevisti, salvo uno alla fine: scoprire che la coppia che ci aveva aiutato e osservato erano i Giol, i proprietari!

NDR: FUN FACT integrativo al post della prof.ssa bugin

All’interno della struttura e dell’azienda agricola di proprietà della famiglia è stato girato nel 2014 un cortometraggio ispirato ad alcune novelle dell’orrore di Edgar Allan Poe, prodotto da Giranum Films e contenuto nel film ad episodi P.O.E. Poetry Of Eerie dove 14 registi raccontano e reinterpretano il celebre scrittore statunitense.

  • No Comments
  • Luglio 12, 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.